le Bacche di Acai: Cosa sono

bacche di acai

Cosa sono le Bacche di Acai?

Le bacche di acai sono delle piccole bacche dal colore violaceo che crescono nell’omonima palma. Si tratta di un arbusto che cresce nelle aree dell’America Centrale e Latina, conosciuto fin dall’antichità e impiegato dai popoli indigeni per le virtù nutritive delle bacche che vi crescono spontanee.

È interessante notare che le acai vengono chiamate nella lingua delle tribù dell’Amazzonia il ‘frutto che piange’ e fin dai tempi antichi venivano consumate per la colazione, al fine di apportare sostanze nutrienti importanti all’organismo umano e donare una sferzata di energia da spendere nel corso della giornata.

Questo frutto così speciale è conosciuto in occidente e in Italia con il nome di Bacca di Acai e ha delle dimensioni molto minute. Una palma ne produce diversi grappoli che contengono fino a 900 bacche e il loro colore può variare dal verde quando sono crude fino ad un viola blu molto intenso, che si avvicina al nero a maturazione raggiunta. Il seme compone l’80% della bacca, mentre la polpa è sottile e dal sapore molto intenso.

bacche di acai 2

Acai valori nutrizionali

Le bacche di acai vantano un contenuto nutritivo invidiabile, composto dalla maggioranza di carboidrati, da buone quantità di proteine e da un contenuto importante di acidi grassi positivi. Per quanto riguarda i sali minerali, le bacche di acai sono molto ricche di calcio e ferro e contengono acidi essenziali importanti quali l’acido palmitico, l’acido oleico e il beta sitosterolo.

Acai proprietà per la salute

Tante sono le proprietà salutari delle bacche di acai. In particolare, questi frutti così concentrati sono in grado di svolgere un’importante funzione antibatterica e disinfettante e l’olio estratto dal frutto veniva e viene tuttora impiegato dalle popolazioni locali per preparare unguenti medicamentosi dedicati al benessere della pelle e dei capelli.

Dal punto di vista nutrizionale, le bacche di acai vengono considerate un ottimo aiuto per risolvere i problemi e i maggiori disturbi che interessano l’apparato digestivo. Il loro contenuto di fibre è molto elevato e questa caratteristica le rende ideali per chi soffre di intestino pigro e di digestione difficile, nonché di stipsi cronica.

L’assunzione delle bacche è infatti consigliata i fini del dimagrimento e della ricerca del peso forma perché grazie alla loro natura dietetica, le bacche di acai lavorano per stimolare la digestione, per renderla leggera e fluida. Al contempo, le bacche di acai lavorano come protettrici del sistema digerente, perché lo depurano e lo mantengono tonico e vivace.

potere antiossidante acai

Le bacche vengono considerate un integratore naturale perché sono in grado di regalare energia buona e positiva che può essere spesa nel corso della giornata. A differenza delle sostanze eccitanti, le bacche della pianta non sconvolgono il sonno anzi, lo favoriscono, hanno un elevato potere ricostituente e diminuiscono lo stress lavorando sulle contrazioni muscolari.

L’acai è quindi consigliato nei periodi di affaticamento, mentale e fisico, perché si tratta di un integratore in grado di rasserenare l’organismo e di donare quantità di energia positiva da spendere nel corso della giornata, favorendo l’umore positivo e migliorando la concentrazione e la lucidità mentale.

Dal punto di vista dell’apporto nutrizionale, le bacche di Acai vengono intese come un ricostituente naturale. La ragione va ricercata nell’elevato contenuto di vitamine, dove spiccano la vitamina C, la vitamina E e un particolare pool di fitonutrienti difficili da reperire altrove in concentrazioni così elevate. L’apporto vitaminico rende il frutto un potente antiossidante e la ricchezza nutrizionale è resa ancor più preziosa dal naturale contenuto di acido grassi come l’omega 3 e l’omega 6, che lavorano con funzione antiossidante e protettiva del sistema ematico, aiutando a stabilire corretti valori di colesterolo e trigliceridi nel sangue, quindi scongiurando la comparsa delle patologie cardiovascolari e l’insorgenza di malattie gravi come il diabete di tipo 2 e prevenendo gli stati infiammatori e i disordini di origine immunitaria.

Le bacche di acai vengono infine considerate una valida prevenzione contro l’insorgenza di malattie gravi come le sindromi tumorali. La ragione va ricercata nell’elevato contenuto di polifenoli, sostanze che lavorano per contrastare la proliferazione delle cellule cancerogene. Le bacche vantano inoltre delle virtù antiossidanti, che permettono di favorire la salute e il benessere degli organi interni, proteggendo i vasi sanguigni e le arterie grazie all’abbondante presenza di steroli vegetali.

Nel complesso le bacche di acai sono dedicate a chi:

  • soffre di digestione lenta e difficile, di stipsi periodica o cronica e di difficoltà nel drenaggio dei liquidi e delle linfe;
  • cerca un prodotto naturale per ritrovare vigore e serenità nei periodi di stress e di ansia, lavorando sui tessuti muscolari e sul sistema nervoso rasserenandolo e di conseguenza migliorando il sonno, il riposo e l’umore in generale;
  • desidera integrare la dieta con un prodotto energetico ma non eccitante;
  • cerca di migliorare lo stato di salute del sistema ematico e vuole ridurre con la dieta i valori di colesterolo alto e di trigliceridi nel sangue;
  • desidera perdere peso in modo naturale lavorando sulla digestione e sull’assorbimento dei nutrienti, grazie all’apporto di fibre e di vitamine che stimolano il sistema digerente e lo tonificano.

Bacche di acai: come assumerle

In commercio è possibile reperire le bacche di acai sotto forma di utili integratori alimentari, che contengono il prodotto sintetizzato o polverizzato. Le bacche possono quindi essere assunte sotto forma di compresse che si rivelano essere complete dal punto di vista nutrizionale e facili da assumere in ogni momento della giornata.

La migliore integrazione chiede di scegliere prodotti controllati e di ottima qualità e di prestare attenzione alla posologia indicata nella confezione. Pur vantando tante buone caratteristiche nutritive, le bacche di acai non possono essere assunte in caso di reazioni allergiche al prodotto, soprattutto se sono state manifestate nell’assunzione di uva, sambuco o mirtilli.

L’assunzione con integratori bacche di acai si rivela utile per chi ha poco tempo a disposizione e desidera contare su prodotti concentrati e che racchiudono tanto frutto in una composizione semplice da assumere, benefica per la salute e orientata alla prevenzione delle malattie e delle patologie anche gravi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.